DIFFICOLTA’ media

PREPARAZIONE 60 min

PORZIONI 20 arancini


L’arancino è il piatto che ha reso famosa la sicilia in tutto il mondo che va matto per queste palline di riso al profumo di Zafferano riempite di ragù! Ecco la ricetta originale.

INGREDIENTI per gli ARANCINI

  • 1,3 kg di Riso Arboreo Superfino
  • 2 bustine di Zaffy
  • 3 L di Brodo di Carne
  • 1 Cipolla
  • 100 gr di Burro;
  • Pangrattato q.b.
  • 250 gr di Parmigiano grattugiato
  • 200 gr di Primosale
  • Olio di semi di Mais q.b.

INGREDIENTI per il RAGU’

  • 400 gr di Tritato di Manzo
  • 1 Cipolla
  • 200 gr di passata di Pomodoro
  • 50 gr di Parmigiano grattugiato
  • 2 foglie di Alloro
  • 2 Chiodi di Garofano
  • 200 gr di Piselli
  • Olio EVO
  • 1/2 bicchiere di Vino bianco
  • Sale e Pepe q.b.

PROCEDIMENTO

RISO
Per la buona riuscita della ricetta è importante che il riso sia freddo e l’impasto piuttosto duro e appiccicoso.

Ecco come fare: preparare il brodo in una pentola capiente e sciogliere al suo interno lo Zafferano.
Tagliare finemente la cipolla e farla appassire in pentola con un filo d’olio senza farla dorare. Aggiungere il riso e tostarlo mescolando sempre e aggiungendo poco a poco il brodo ben caldo per cuocere il riso per 15 minuti. Se possibile preparare il riso 12 ore prima.

A fine cottura spegnere la fiamma e aggiungere il parmigiano grattugiato, il burro e lasciar mantecare per qualche minuto mescolando. Versare e livellare il riso su un ampio vassoio per farlo raffreddare completamente. Coprirlo con la pellicola per evitare che la superficie del riso si secchi.

RAGU’
Tagliare finemente la cipolla e farla soffriggere in un tegame con un filo olio d’oliva.
Aggiungere il trito di manzo e farlo rosolare a fuoco vivo per 5 minuti, sgranare con un cucchiaio di legno e sfumare con il vino.

Aggiungere la passata di pomodoro, il sale, il pepe, l’alloro, i chiodi di garofano e cuocere con un coperchio a fuoco lento per 10 minuti. Aggiungere i piselli freschi o precedentemente scongelati e cuocere per altri 10 minuti [o comunque fino a quando il ragù risulterà denso]. A fine cottura aggiungere il parmigiano.

PREPARARE GLI ARANCINI
Raccoglie una cucchiaio di riso e stenderlo sul palmo della mano in modo tale da formare un incavo da riempire successivamente con il ragù e un cubetto di primosale. Prendere poi un’altro cucchiaio di riso e coprire per bene il ripieno il ragù per bene. Poi modellare il tutto con una leggera rotazione delle mani per dare una forma rotonda.

FRIGGERE
Impanare gli arancini con abbondante pangrattato e compattarli un’ultima volta prima della frittura.

Versare abbondante olio in un pentolino, una friggitrice o una padella dai bordi alti. Portare l’olio alla temperatura di 170/180 °C e mantenere la temperatura. Immergere gli arancini fino a quando non saranno dorati, poi scolarli ponendoli in un vassoio foderato con carta assorbente

Servire con un contorno di insalata fresca